================================================================================================

PRESENTAZIONE

Affezionatissimo pubblico de "I Concerti dell'Immacolata", è con grande gioia che il Comitato per l'organo di Stroppari vi dà il benvenuto. Anno dopo anno, concerto dopo concerto, il nostro festival ha raggiunto la XXVII^ edizione artistica: un traguardo di assoluto prestigio che ci riempie di soddisfazione. Fin da principio abbiamo voluto abbinare la buona musica a un rapporto caloroso e fraterno con tutti voi. La presentazione accurata di ogni brano musicale, e il brindisi con i musicisti al termine di ogni concerto, danno quel tocco di cordialità che ci distingue dalle altre manifestazioni musicali del territorio.

Fedeli alla tradizione che vuole valorizzare le realtà musicali del Veneto, quest'anno il festival si apre col Coro GardArt in uno spettacolo assai originale, pieno di fascino e di spiritualità, dedicato alla Madonna della Salute - patrona di Stroppari - festeggiata il 21 novembre. A pochi giorni quindi dalla fausta ricorrenza, vogliamo offrire un omaggio alla Vergine con la celebre rappresentazione sacra "Donna de Paradiso" di Jacopone da Todi nella rielaborazione teatrale e musicale diretta e sostenuta al pianoforte dall'eclettico maestro Gianluigi La Torre.

Il secondo concerto vedrà protagonista l'ensemble Gli Ottoni dei Gonzaga, affiancati dall'organista mantovano Alessandro Meneghello con la partecipazione di suo figlio Francesco Meneghello al violoncello. Il programma vario e di sgargiante effetto, con musiche di Bach, Handel e altri, si concluderà con una inedita partecipazione del pubblico nel celebre canto natalizio Venite fedeli.

A chiudere la rassegna avremo come ospite graditissimo Edoardo Bellotti, organista italiano di fama mondiale e docente all'Università di Brema. In un programma per solo organo, incentrato sui versi del Salve Regina, saranno eseguite musiche del Barocco tedesco e spagnolo, alle quali farà seguito una improvvisazione su tema dato.

Il Comitato per l'organo di Stroppari, presieduto da Gian Pietro Donanzan e con la direzione artistica del maestro Ciricino Micheletto,ringrazia sentitamente la Parrocchia di Stroppari, il Comune di Tezze sul Brenta, gli enti e le ditte che, con il loro prezioso sostegno, consentono di realizzare la 27esima edizione artistica de "I concerti dell'Immacolata".



Il Comitato per l'Organo di Stroppari


==========================================================================================================



Sabato 26 Novembre 2022 - ore 21.00

CORO GARDART

GIANLUIGI LA TORRE organo e direzione al pianoforte
LAURA GAMBARIN attrice



JOHANN KASPAR FISCHER (ca 1670-1746)
Christ ist erstanden, Ricercare pro Festis Paschalibus
(organo solo)

JACOPONE DA TODI (ca 1236-1306)
La Passione di Maria
rappresentazione sacra sulla Lauda "Donna de Paradiso"


 

Pianoforte a coda gentilmente offerto dalla ditta:

=================================================================================================

Gianluigi La Torre, nato a Teano (CE) nel 1980, ha cominciato a dedicarsi allo strumento del pianoforte all'età di 12 anni. Diploma vecchio ordinamento in pianoforte, da privatista, nel 2010 presso il Conservatorio di Benevento. Seconda laurea in pianoforte solistico presso il Conservatorio di Trento nell'anno 2021. Si è perfezionato con i M° Michele Campanella, Vittorio Bresciani, Mario Coppola, Olivier Cazal, Alberto Nosè.

Nel 2010 vince il terzo premio a Napoli al XVI Concorso Nazionale Musicale Flegreo; nel 2011 si aggiudica tre primi premi:
V° Concorso Nazionale "Città di Bardolino" Jan Langosz;
I° Concorso Nazionale 'Val di Sole" a Dimaro;
VI°Concorso Europeo "Luigi Denza" di Castellammare di Stabia.
Nel 2020 vince il primo premio all'International Music Award indetto dal Franz Schubert Konservatorium, Wien.
Nel 2021 si aggiudica il primo premio al "4° International Moscow Music Competition" in musica da camera insieme al trombettista Roberto Rigo.
Nel 2019 ha eseguito il terzo concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven sotto la guida del M° Giuseppe Lanzetta e Mario Coppola a Naxos con l'Orchestra Cilea di Reggio Calabria
Dal febbraio 2006 è pianista, cantante ed attore negli spettacoli per l'Associazione Culturale "GardArt", di cui cura scelte e arrangiamenti musicali.

Ha all'attivo oltre 700 spettacoli rappresentati in 15 anni di attività. Fonda nel 2012 il coro "Gardart", di circa 50 elementi di cui è maestro e direttore. Sempre dal 2012 è direttore artistico, insegnante di pianoforte e direttore di coro presso la scuola di musica "Gardart" di Peschiera del Garda (VR), che attualmente conta circa 400 allievi.

 

Laura Gambarin, nata a Desenzano del Garda (BS) nel 1976, si laurea con lode in Lettere Moderne con indirizzo Arte e Spettacolo all' Università Cattolica del S. Cuore di Milano nel 2004 e si diploma a pieni voti nel 2002 alla Scuola di Teatro del Piccolo Teatro di Milano.

Ha iniziato a lavorare in teatro con la regia di Luca Ronconi, Massimo Castri, Gianfranco De Bosio; per due anni ha lavorato come attrice protagonista della Compagnia Teatrale " I Guitti" di Brescia, portando in scena nei ruoli principali numerosi tra i maggiori testi del teatro classico, calcando palcoscenici di tutta Italia.

Nelle stagioni 2005/08 recita accanto a Laura Curino e Vittorio Franceschi, nello spettacolo "Il sorriso di Daphne" con la regia di Alessandro D'Alatri, prodotto dal Teatro Stabile di Bologna, Nuova Scena-Arena del Sole e vincitore di numerosi premi.
Nel maggio 2005 contribuisce alla fondazione dell'Associazione GardArt per cui ha curato drammaturgia e regia di tutti gli spettacoli in repertorio.
Fonda nel 2012 con Gianluigi La Torre il coro "Gardart", di circa 50 elementi di cui sempre dal 2012 è direttrice ed insegnante di teatro, canto e voce presso la Scuola di musica "Gardart" di Peschiera del Garda (VR), che attualmente conta circa 400 allievi.
Nel 2022 frequenta il corso di specializzazione per insegnanti di canto e voce VOICE TO TEACH col massimo dei voti.

 

=================================================================================================
=================================================================================================

 

Sabato 3 Dicembre 2022 - ore 21.00

GLI OTTONI DEL GONZAGA

Marco Marri, Franco Gasperini -
trombe
Claudio Grillenzoni -
corno
Franco Capiluppi - eufonio
Ivan Aleotti - basso tuba
ALESSANDRO MENEGHELLO - organo

 

JOHANN SEBASTIAN BACH (1685-1750)
Fantasia sul corale Valet will ich dir geben
(Voglio dirti addio) , BWV 736 per organo solo

ANONIMO SEC. XX
Pastorale
(Pastorale, Interludio con il cucco, Fuga)

JOHANN SEBASTIAN BACH (1685-1750)
Preludio, Minuetto e Giga
dalla Suite per Violoncello BWV 1007 *

JOHN STANLEY (1712- 1786)
Concerto per tromba e organo
(Andante, Adagio, Allegro)

GEORG FRIEDRICH HAENDEL (1685-1759)
Sinfonia, HWV 67

ANONIMO SEC. XX
Christmas crackers
Jingle bells, Deck the alls, Carol fantasy, We wish you a merry Christmas

GEORG FRIEDRICH HAENDEL (1685-1759)
Ouverture - Hornpipe - Minuet - Lentement
- Bourée- Marcia,
dalla Water music
- Halleluia, dall'Oratorio Messiah HWV 56

ANONIMO SEC. XVIII
Venite fedeli
(ottoni, organo e assemblea)

 

* Leonardo Meneghello, violoncello

=================================================================================================

Il gruppo Ottoni dei Gonzaga si costituisce nel 1983 sotto la guida del Maestro Franco Benzi, con il quale partecipa a concorsi nazionali ed internazionali, piazzandosi sempre ai primi posti e vincendo il Primo Premio assoluto al Concorso per Gruppi di Ottoni a Pesaro l'anno successivo. Nel corso degli anni il Gruppo ha svolto attività concertistica in Italia e all'estero e portato avanti attività didattiche e master class.
Oggi è composto nella formazione classica di quintetto, con due trombe, un trombone, un corno e un basso tuba. Il programma spazia dalla musica classica a quella pop. Il Gruppo si esibisce in diversi contesti, tra cui teatri, chiese o situazioni più popolari, ed esegue anche concerti in stile barocco, affiancato dall'organo.
I musicisti che compongono il Gruppo sono tutti professionisti e svolgono attività concertistica e didattica.

L'organista mantovano Alessandro Meneghello ha iniziato giovanissimo gli studi d'organo con il maestro Damiano Rossi. Conseguita la maturità scientifica, si è diplomato in Organo e Composizione organistica sotto la guida di Renzo Buja al Conservatorio "Dall'Abaco" di Verona. Si è poi perfezionato in Musica Antica al Clavicembalo presso il Conservatorio di Mantova diplomandosi nel 1994 con il maestro Sergio Vartolo. Ha seguito corsi con H. Vogel della Hochschule für Künste Bremen presso l'Accademia d'Organo - C. Eccher.
Apprezzato solista all'organo, direttore di complessi polifonici e di cori di voci bianche, è inoltre compositore di musica per organo, organo e tromba, musica corale; pubblica sue composizioni con l'editore Carrara di Bergamo. Tiene numerosi concerti in Italia e in diversi Paesi europei. Fervida è la sua attività di docente e formatore in Italia e all'estero, e sono degni di menzione i "Corsi di perfezionamento in Musica Italiana Antica" al Conservatorio di Zagabria.
È organista titolare del grande organo Serassi presso la Basilica di S. Andrea in Mantova.


=================================================================================================
================================================================================================
=

 

Sabato 10 Dicembre 2022 - ore 21.00

RECITAL ORGANISTICO

EDOARDO BELLOTTI

"IN HAC LACRIMARUM VALLE"


Preludio:

THOMAS BABOU (1656-1740)
Salve Regina

Exules Filii Evae:

JOHANN PACHELBEL (1653-1706)
An Wasserfluessen Babylon / Sui fiumi di Babilonia

JOHANN CASPAR KERLL (1627-1793)
Passacalia

Gementes et Flentes:

JOHANN ADAM REINCKEN (1643-1722)
Toccata in sol minore

JOHANN KUHNAU (1660-1722)
Sonata Biblica n. 5 Gideone Salvatore del populo d'Israel

Et Jesum Nobis Ostende:

PABLO BRUNA (1611-1679)
Tiento sobre la Letania de la Virgen

JOHANN SEBASTIAN BACH (1685-1750)
Nun komm der Heiden Heiland,
BWV 659
(Vieni Salvatore delle genti)

Postludio:

JOHANN SEBASTIAN BACH (1685-1750)
Fantasia sopra il Pedalexercitium di J.S. Bach,
BWV 598

-------------

JEDOARDO BELLOTTI
Improvvisazione su tema dato

 

=================================================================================================

EDOARDO BELLOTTI organista e clavicembalista ed esperto di prassi esecutiva storica ed improvvisazione, ha suonato nei più importanti festival musicali in Europa, Stati Uniti, Canada, Corea e Giappone, ed ha effettuato numerose registrazioni radiofoniche e discografiche, recensite con ottimi giudizi dalla critica.

All'attività concertistica unisce la ricerca musicologica, pubblicando articoli, saggi ed edizioni critiche di musica organistica e partecipando con contributi personali a conferenze e simposi internazionali. Ha curato la prima edizione critica di due importanti fonti seicentesche per la musica organistica: L'Organo Suonarino, Venezia 1605, di Adriano Banchieri, e la Nova Instructio pro pulsandis Organis, Spinettis et Manuchordis, Bamberga 1670, di Spiridione a Monte Carmelo. La rivista "The Organ Yearbook" ha recentemente pubblicato un suo ampio articolo sulla didattica del basso continuo e del contrappunto nel Sei-Settecento che rimette in discussione alcuni punti chiave dell'attuale prassi esecutiva.
Ha insegnato Organo, Clavicembalo, Improvvisazione e Basso Continuo presso istituzioni musicali in Italia, Germania e Stati Uniti, tra le quali la Prestigiosa Eastman School of Music, Università di Rochester (USA).

 

================================================================================================= =================================================================================================